Nel bene e nel male, il lavoro di una associazione come la D.F.A. 2013 si riconosce per i progetti che riesce a proporre e realizzare e per l’impegno profuso da chi offre il suo tempo per queste piccole, grandi utopie. Qui di seguito elenchiamo quelli che sono i progetti principali dell’associazione.

Progetto Ospedale

E’ il progetto intorno a cui è nata l’associazione. La scommessa di assicurare attraverso il volontariato l’assistenza sanitaria per la vasta popolazione che vive in questa zona del territorio camerunense. Al momento, questo avviene principalmente assicurando il personale medico necessario al buon andamento dell’ospedale. Altro obiettivo di questo progetto è quello di fornire i farmaci necessari, di difficile reperimento sul territorio africano o di alto costo, così come la fornitura di ferri chirugici, fili di sutura e quant’altro può occorrere.

Progetto Acqua Potabile

Sembrerà una constatazione banale ma, al centro della foresta equatoriale, non esistono acquedotti e condutture per la distribuzione dell’acqua potabile. Nel corso degli anni, sono stati  per questo scavati da Padre Gianni, il missionario italiano che ha fondato l’ospedale, centinaia di pozzi per soddisfare le necessità della popolazione nei vari villaggi. Questi pozzi, pur fornendo acqua, essendo stati realizzati manualmente, hanno un ridotto pescaggio e arrivano al massimo alla profondità di 13 metri. Questo non può garantire un filtraggio naturale efficace e la conseguente potabilizzazione dell’acqua.

Per queste ragioni, sono stati istallati presso l’ambulatorio dell’ospedale e presso la sala operatoria, due piccoli potabilizzatori. Il Progetto Acqua Potabile prevede per il futuro di cercare di ampliare la disponibilità d’acqua potabile, rendendo l’ospedale completamente autonomo sotto questo aspetto, realizzando pompe elettriche alimentate da pannelli solari per il sollevamento dell’acqua e un impianto di potabilizzazione che copra tutte le esigenze dell’ospedale e del villaggio adiacente. Al momento l’estrazione dell’acqua avviene attraverso pompe azionate da un generatore a benzina (per l’ospedale) e da pompe manuali (per il villaggio).

Progetto Professionalizzazione

E’ il futuro: il vero obiettivo dell’Associazione. Alla base c’è il sogno di rendere l’ospedale completamente indipendente da aiuti esterni, soprattutto per il personale medico necessario alla sua gestione. Il fulcro di questo progetto è quindi la formazione professionale di personale locale. Dall'inizio del 2013, sono stati inoltre assunti nuovi infermieri e si stanno garantendo corsi di formazione per migliorare la professionalizzazione del personale locale.


Progetto Maternità (Progetto CEI 395/2018)

In collaborazione e con il supporto economico della CEI (erogato attraverso i fondi dell‘8Xmille), stiamo portando avanti un progetto sulla salute materno infantile. Questo progetto prevede di incrementare il supporto pre e post parto attraverso risorse dedicate, la creazione di un luogo fisico che possa essere di ricovero per mamme e bambini, la formazione di personale infermieristico e medico su tematiche specifiche e la sensibilizzazione delle future mamme ai temi della salute.